Prototipo di magnete con skyline di Ostia Antica realizzato per l’evento degli amici si Ostia Antica InfoAttiva.

Realizzato in pasta polimerica (fimo) su disegno originale creato da noi.
Dimensioni 9 cm x 4 cm circa

Prototipo per Magnete Souvenir Ostia Antica - Skyline - Le InSolite Cose www.leinsolitecose.com 2014 - Bianco su Nero (1)

Da sinistra a destra:

Galleria foto, clicca per ingrandire

Vedi tutti gli inSoliti oggetti creati per Ostia Antica qui.

Se vuoi realizzare un oggetto o un gadget personalizzato ed unico contattaci.

 

_________________

L’antica dogana sul fiume Tevere

La fortificazione si insediò in un’area utilizzata sin dall’antichità per scopi funerari lungo l’antica Via Ostiense, ancora attestati nel IV e V secolo d.C., quando venne realizzata la prima basilica cimiteriale dedicata a Sant’Aurea, i cui resti sono parzialmente conservati al di sotto della piccola chiesa attuale di epoca rinascimentale. Intorno a questo edificio ecclesiastico si formò nella prima metà del IX secolo, all’epoca di papa Gregorio IV, il nuovo nucleo abitativo denominato Gregoriopoli, difeso da mura e da un fossato e a riparo dalle scorrerie dei pirati saraceni. Il Borgo, che aveva quindi lentamente assunto un carattere urbano fortificato, poteva quindi espletare ottimamente la funzione di controllo del corso del Tevere e delle vicine saline. Per rafforzare la fortificazione precedente, papa Martino V fece costruire agli inizi del Quattrocento una grande torre a pianta circolare circondata da un ampio fossato, che successivamente fu inglobata nella costruzione di Baccio Pontelli, e che doveva consolidare ulteriormente la funzione di controllo doganale lungo il fiume e quello sulle vicine saline, che sottostavano ad un regime di monopolio da parte della Curia. In questo ambito si colloca il rinnovamento del Borgo mediante la costruzione di tre file di case a schiera ed il rifacimento della cinta muraria entrambe realizzate dal cardinale Guglielmo d’Estouteville, vescovo di Ostia tra il 1461 e il 1483, i cui stemmi con leone rampante e gigli sono oggi ancora ben visibili.

(fonte: sito ufficiale sopraintendenza per i beni archeologici di Ostia)